Seleziona una pagina
Cronache dei figli cambiati

Cronache dei Figli Cambiati

Un blog irriverente

La politica senza politica

L’intellettuale sardo Antonio Gramsci teorizzava come la crisi del sistema politico potesse lasciare il passo ad ‘oscure burocrazie’ tali da essere in grado di mettere a repentaglio il rapporto tra politica e cittadino. L’attuale crisi democratica e di consenso si sta ripercuotendo soprattutto in territorio italiano, alla luce dell’inconcludenza del panorama politico odierno. L’analisi di Cosimo Cataleta

Domenica Letteraria-G.

E mentre durante questa Domenica (ancora letteraria) andiamo alla deriva, incontro all’apatia e all’insensibilità, mentre abbracciamo sempre più i nostri sensi anestetizzati, capita che sporgano, come fiori dal marciapiede, delle persone fuori posto. Come G., che nonostante le botte, le ossa rotte, le tasse da pagare e gli esami da fare, ama ancora con la stessa ingenuità di un ragazzino. Un novello Peter Pan, sembra che il mondo non riesca a spegnere la sua fiducia nell’amore, nemmeno quando fa male (ed è per questo che gli dedico una poesia).

Hallelujah, stanno tornando i Gorillaz!

Come molti artisti hanno fatto, anche i Gorillaz, annunciando il nuovo album, hanno scelto di schierarsi politicamente contro Trump attraverso il lancio di un nuovo singolo a sorpresa, “Hallelujah Money”. La loro storia in questo articolo di Walter Somma.

Le origini della basilica di San Marco: simbolo della Serenissima

“A volte sulla riva di San Marco giungono velieri che recano nelle loro vele i venti di altri mondi.” cit. Mieczysław Kozłowski
Venezia da secoli è fulcro della comunicazione tra Oriente e Occidente. Simbolo della sua ascesa è la Basilica di San Marco. Oggi Annalaura Garofalo e Giulia Morra, unendo i loro interessi, ripercorrono brevemente la storia della sua costruzione.

Captain Fantastic, la recensione

Captain Fantastic, di Matt Ross, vincitore della Miglior Regia nella sezione Un Certain Regard al Festival di Cannes, è un film con uno straordinario equilibrio dei colori, che parla di coesistenza e rispetto reciproco, con la speranza che un giorno si possa prendere il meglio da mondi apparentemente inconciliabili per creare qualcosa di superiore. La recensione del nostro Federico Del Vecchio.

…e fu così che vinse Donald Trump: la prima settimana da presidente

“Quando ci ritroveremo a parlare nei prossimi anni dell’elezione del magnate The Donald sicuramente concluderemo il nostro racconto con una frase simile a quella del titolo.” Una frase che può essere ironica e celare al suo interno anche un forte rammarico. Roberto Del Latte vi racconta la prima settimana del 45° presidente USA cominciata con lo smantellamento delle politiche di Barak Obama attraverso le immagini più significative.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This