Seleziona una pagina
Cronache dei figli cambiati

Cronache dei Figli Cambiati

Un blog irriverente

Gilbert Arenas: From 0 to hero

[Vincenzo Matarrese] Questo lunedì Underdogs racconta la storia Gilbert Arenas. L’infanzia a LA, l’esordio in NBA dopo 40 panchine consecutive, la sensazione di non farcela.
Oggi Arenas commenta l’Nba assieme a Mia Khalifa. Impossible is 0, parola di Gibby. #Nba #GilbertArenas #LA #Adidas

Nadia Comaneci: l’estetica della perfezione

[Vincenzo Matarrese] Oggi Underdogs torna con una donna il cui esempio ha raggiunto la sua maestosità nel 1976, quando lei aveva soltanto 14 anni. C’è chi studia al liceo, chi scopre di avere una predilezione per il lavoro, lei ha vinto qualche oro alle Olimpiadi. Oggi parliamo di Nadia Comaneci

Il bistrot h 24 di The Place

[Agnese Lovecchio] Appena uscito nelle sale, The Place, è il nuovo lavoro di Paolo Genovese. “The Place racconta i tormenti e i desideri di nove personaggi che frequentano un bistrot ad angolo, il the place appunto, abitato giorno e notte da un uomo misterioso”. Qui la recensione di Agnese Lovecchio

George Best: nomen omen

Torna il lunedì l’appuntamento con Underdogs, la rubrica che racconta le storie di personaggi dello sport perdenti in partenza, sia come atleti, sia per le loro storie difficili, ma che hanno fatto dei loro limiti il loro punto di forza. Quest’oggi l’Underdog è un po’ atipico perchè George Best non ha avuto una storia difficile in partenza, anzi. Il campione nordirlandese non ha saputo gestire il suo talento e soprattutto la sua vita in modo equilibrato, con una parabola identica a quella di un perdente, ma opposta nei momenti. Questo è il suo ritratto.

Il caso Weinstein e la piaga del sessismo

Il caso Weinstein ha raggiunto anche l’Italia e, ovviamente, come sempre, il dibattito riesce a focalizzare il punto della questione ed a suscitare riflessioni di grande importanza. O forse no… Ma prima, per chi non fosse al corrente della faccenda: Harvey Weinstein è...

Steven Bradbury, the last man standing

[Vincenzo Matarrese] Il primo capitolo della nuova rubrica, Underdogs, parlerà nientemeno che di Steven Bradbury. Underdogs racconterà storie di uomini e donne straordinari. Storie di uomini perdenti in partenza, sia come atleti, sia per le loro storie difficili, ma che hanno fatto dei loro limiti il loro punto di forza. Questi racconti hanno un intento didattico, potranno ripercuotersi su di noi e magari ispirarci, sono comunque tutto fuorchè banali.
Steve Bradbury è il primo di una lunga serie di individui ad avere raggiunto l’impossibile. Scopritene la storia.

Pin It on Pinterest

Share This